25 Mag 2019

Si terrà martedì 28 maggio il Convegno di studio e formazione promosso da ODCEC e Confindustria Vicenza dal titolo “La gestione del comportamento come fattore di successo negli investimenti finanziari”. L’ appuntamento promosso da ODCEC Vicenza e Confindustria Vicenza avrà inizio alle ore 15.00 presso la sede dell’ Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili Vicenza in Contrà del Monte, 13. Si terrà martedì 28 maggio il Convegno di studio e formazione promosso da ODCEC e Confindustria Vicenza dal titolo “La gestione del comportamento come fattore di successo negli investimenti finanziari”. L’ appuntamento promosso da ODCEC Vicenza e Confindustria Vicenza avrà inizio alle ore 15.00 presso la sede dell’ Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili Vicenza in Contrà del Monte, 13. Al centro del convegno : la gestione dei comportamenti e delle scelte del risparmiatore/investitore con l’ utilizzo dei nuovi modelli della finanza comportamentale di fronte a opportunità e proposte del mercato finanziario. Ad aprire i lavori con i saluti di benvenuto saranno Margherita Monti , Presidente dell’ Ordine dei Commercialisti e degli Esperti contabili di Vicenza e Mirko Bragagnolo delegato alla Finanza di Confindustria Vicenza. Durante il Convegno sono previsti due interventi. Il primo di Stefano Fabbri, dottore commercialista e Presidente di “My Mind My Investment”, che affronterà il tema “Il commercialista come esperto nella gestione dell’ approccio e del comportamento dell’ investitore L’ esperienza sul campo”. A seguire, Franco Bulgarini, esperto nel settore della finanza comportamentale e Presidente di 9 dots srl, invece, svilupperà una riflessione su: “Un metodo a supporto dell’ investitore: il comportamento dell’ investitore determina il successo dell’ investimento, non l’ andamento dei mercati”. Obiettivo del Convegno è, quindi, illustrare come ogni commercialista abbia oggi la possibilità di offrire un nuovo e importante servizio: assistere il cliente nel pianificare un giusto approccio comportamentale, su tempi e modi dei suoi investimenti. Il tutto, senza sovrapporsi o entrare in frizione con le attività riservate a consulenti o intermediari finanziari o istituti bancari, normate e riconosciute da direttive e regole UE. Secondo “Assogestioni” sono quasi 8 milioni gli italiani che affidano i loro risparmi o indirizzano i propri investimenti al mercato finanziario. Mentre, nel solo 2018 gli asset finanziari gestiti ammontano a 2.016,693 miliardi, ripartiti tra gestioni collettive (1.013,122 miliardi) e gestioni di portafoglio (1.003,570 miliardi). Cifra in pratica equivalente all’ intero debito pubblico italiano: 2.137 miliardi. Il convegno prevede l’ attribuzione di crediti validi ai fini della formazione professionale continua, degli iscritti all’ Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili.